Maramao perché sei morto

Loading...

“Maramao perché sei morto” è un allegro foxtrot del lontano 1939 cantato originariamente da Maria Jottini con lo swingante sostegno del Trio Lescano.

'Maramao perché sei morto' testo (lyrics)

stampa

Di Mario Panzeri e Mario Consiglio

Maramao perché sei morto
pan e vin non ti mancava
l’insalata era nell’orto
e una casa avevi tu.

Le micine innamorate
fanno ancor per te le fusa
ma la porta è sempre chiusa
e tu non rispondi più.

Maramao, Maramao,
fanno i mici in coro,
Maramao, maramao
mao mao mao mao mao.

Maramao perché sei morto
pan e vin non ti mancava
l’insalata era nell’orto
e una casa avevi tu.

Quando tutto tace
e su nel ciel la luna appar
col mio più dolce e caro miao chiamo Maramao.
Vedo tutti i mici sopra i tetti passeggiar
ma pure loro senza te sono tristi come me.

Maramao perché sei morto
pan e vin non ti mancava
l’insalata era nell’orto
e una casa avevi tu.

Le micine innamorate
fanno ancor per te le fusa
ma la porta è sempre chiusa
e tu non rispondi più.

Maramao, Maramao,
fanno i mici in coro,
Maramao, maramao
mao mao mao mao mao.

Maramao perché sei morto
pan e vin non ti mancava
l’insalata era nell’orto
e una casa avevi tu.

Anche la nonnina triste e sola al focolar
séguita sempre a brontolar e non vuol filar.
L’ultimo gomitolo con cui giocavi tu
sul suo grembiule bianco e blu
non si muove proprio più.

Maramao perché sei morto
pan e vin non ti mancava
l’insalata era nell’orto
e una casa avevi tu.

Le micine innamorate
fanno ancor per te le fusa
ma la porta è sempre chiusa
e tu non rispondi più.

Maramao, Maramao,
fanno i mici in coro,
Maramao, maramao
mao mao mao mao mao.

Maramao perché sei morto
pan e vin non ti mancava
l’insalata era nell’orto
e una casa avevi tu.

Il testo di 'Maramao perché sei morto' è di proprietà dei rispettivi Autori. E' consentito l'utilizzo delle lyrics di 'Maramao perché sei morto' per il solo uso personale. L'intento è quello di promuovere le canzoni per i bimbi italiane e internazionali, farle conoscere e cantare ai bambini. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *