- Canzoni per i bimbi - http://www.canzoniperibimbi.it -

Portobello

Enzo Tortora – A. Citterio – A. Tortora / Lino Patruno

Portobello,
è un mercato pazzerello
dove trovi questo e quello
e c’è pure un pappagallo
con il becco giallo
un tantino picchiatello
non sa dire Portobello
ma cantare vuole il ritornello.

(Portobello Portobello ah ah ah)

Un leccalecca vorrei (vorrei vorrei)
lungo chilometri sei (sei sei)
o da qui a Hong Kong
che neppur King Kong
in cent’anni e più riesca a consumare.

Un orologio a cucù (cucù cucù)
cerco se vien dal Perù (dal Perù)
vendo sette oblò ed un comò
in stile però rococò.

Portobello,
è un mercato stravagante
dove tutto è divertente
qui ci incontri tanta gente
c’è chi compra e vende
il fachiro col turbante
offre e mancia competente
a chi prima trova il suo serpente

(Portobello Portobello ah ah ah)

Suona il telefono già (già già)
e chissà mai chi sarà (chi lo sa bho)
Pronto son Mimì
del Mississipi
cerco un salvagente per non affogare.

Si sente ancora drin drin (drin drin)
ho perso il mio cagnolin (poverin)
chi lo troverà, in premio avrà
tre paste un gelato e un babà.

Portobello,
qui ci trovi un pappagallo
dispettoso e birbantello
se non apre il becco giallo
gli tiriamo il collo
l’inventore svampitello
vende il razzo con l’ombrello.
per andare su Giove anche se piove

(Portobello Portobello ah ah ah)

Suona il telefono già (già già)
e chissà mai chi sarà (chi lo sa bho)
pronto sono l’ufo
del mio disco stufo
con uno dei Beatles lo vorrei cambiare

Cerco marito per me (auguri augu)
vendo tazzine da te (da te)
un vecchio scialet
e dentro c’è un arpa ed uno scettro di un re