Tu scendi dalle stelle

Loading...

“Tu scendi dalle stelle” è uno tra i più famosi canti natalizi italiani. Composto verso la fine del ‘700, il motivo ha un tempo in 6/8. Il testo, ispirato alla Natività, è dedicato a Gesù Bambino.

'Tu scendi dalle stelle' testo (lyrics)

stampa

Tu scendi dalle stelle o Re del cielo,
e vieni in una grotta al freddo e al gelo,
e vieni in una grotta al freddo e al gelo.
O Bambino mio divino, io ti vedo qui a tremar.
O Dio beato! Ah! Quanto ti costò l’avermi amato.
Ah! Quanto ti costò l’avermi amato.

A te che sei del mondo il Creatore,
mancano i panni e il fuoco, o mio Signore.
Mancano i panni e il fuoco, o mio Signore.
Caro eletto pargoletto, quanta questa povertà
più mi innamora, giacchè ti fece amor povero ancora.
Giacchè ti fece amor povero ancora.

Tu lasci il bel gioir del divin seno,
per giunger a penar su questo fieno
per giunger a penar su questo fieno.
Dolce amore del mio core,
dove amore ti trasportò?
O Gesù mio, per chi tanto patir? per amor mio
per chi tanto patir? per amor mio.

Il testo di 'Tu scendi dalle stelle' è di proprietà dei rispettivi Autori. E' consentito l'utilizzo delle lyrics di 'Tu scendi dalle stelle' per il solo uso personale. L'intento è quello di promuovere le canzoni per i bimbi italiane e internazionali, farle conoscere e cantare ai bambini. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *