Ticche ticche tacche

Versione italiana della canzoncina slava “Ticche ticche tacche” presentata per la prima volta durante il diciottesimo Zecchino d’Oro. L’evento canoro si svolse a Bologna dal 17 al 19 marzo 1976 e fu un’edizione speciale, dal respiro internazionale: furono infatti presentate canzoni da tutto il mondo per promuovere le attività dell’Unicef.



Gioia del mondo

Versione in italiano del canto tradizionale natalizio “Joy to the World” nell’interpretazione del Piccolo Coro dell’Antoniano. Composto nel 1719 da Isaac Watts (1674–1748), la melodia è basata sul “Messia” del compositore tedesco Georg Friedrich Händel (1685–1759), poi arrangiata nel 1836 da Lowell Mason (1792–1872).



L’albero di Natale

Una canzone di Natale tradizionale tedesca dal titolo originale “O Tannenbaum” nella popolare versione in italiano cantata dal Piccolo Coro dell’Antoniano. L’albero di Natale da sempre ispira nei grandi e piccini, gioia, serenità e spirito natalizio…



Anche quest’anno è già Natale

La famosa canzone del cantautore bolognese Andrea Mingardi, rielaborata e adattata per i più piccoli… Diventata famosa perché utilizzata negli spot televisivi durante il periodo natalizio, “Anche quest’anno è già Natale” rimane una delle canzoni più belle tra quelle dedicate alla Natività nel panorama della musica italiana.



Buon Natale in allegria

Una canzone simpatica e allegra dello Zecchino d’Oro da cantare tutti insieme, grandi e piccini, durante le feste natalizie.



Torero al pomodoro

Questa canzone del 19° Zecchino D’Oro (1976) racconta della vittoria di un toro su uno sfortunato torero. Sommerso dai fischi del pubblico e da tantissimi pomodori se ne va con la coda tra le gambe. Una volta tornato a casa, viene consolato dalla mamma con un bel piatto di maccheroni…



Ho visto un re

Una canzoncina dal 32° Zecchino d’Oro (1989) che ha come tema le carte da gioco: fanti, donna, re, regina, cavallo… e naturalmente un simpatico jolly, il più pazzerello di tutti, che porta sorrisi e fortuna.



Amico nemico

Una bella canzone dedicata al tema dell’amicizia che venne presentata al 38° Zecchino d’Oro nel lontano 1995.



Il drago raffreddato

Una simpatica canzone del 48° Zecchino d’Oro (2005). Nel bosco c’è una gran confusione di animali e folletti spaventati. Ma… è solo un piccolo drago raffreddato! Solo il saggio barbagianni sa che rimedio ci vuole…



Il pipistrello radar

Una simpatica canzone per bambini dal 33° Zecchino D’Oro (1990) basata su una melodia tradizionale. Quante volte abbiamo pensato di temere il pipistrello per via di credenze popolari legate ai vampiri? In realtà questo animaletto grazie alla sua bussola speciale, sa orientarsi alla perfezione anche al buio!



Messer Galileo

Una simpatica canzone del 52° Zecchino d’Oro (2009) dove si racconta la storia del geniale Galileo Galilei che, armato di cannocchiale, stupisce i suoi contemporanei in un viaggio interplanetario alla scoperta dei sorridenti astri del cielo.



Il pescecane (solo un ciao)

Questa canzone dal 60° Zecchino d’Oro (2017) ci insegna che ogni pescecane può diventare “il migliore amico dell’uomo”. Basta solo un po’ di gentilezza per trasformarlo in un allegro cucciolone…



Il mare sa parlare

Una bellissima canzone per bambini presentata durante il cinquantunesimo Zecchino d’Oro che si è svolto nel 2008. “Il mare sa parlare” parla dei segreti che si nascondono sotto il manto liquido che racchiude le terre emerse. Pure un gabbiano curioso, con un po’ di fortuna, può scoprirli se ascolta la voce del mare.



Quel bulletto del carciofo

Una simpatica canzone del 59° Zecchino D’Oro contro il bullismo. Racconta di un carciofo prepotente che terrorizza tutto l’orto, facendo i dispetti a carote, patate e ravanelli. Il carciofo infondo non è cattivo, ha solo bisogno di affetto. Alla fine diventa amico di tutto l’orto.



Il cuoco pasticcione

Un cuoco goloso e distratto è il protagnosta di questa canzone che partecipò alla 43° edizione dello Zecchino d’Oro nell’anno 2000