Samarcanda

“Samarcanda” di Roberto Vecchioni narra di un soldato che, sopravvissuto alla guerra appena finita, sta festeggiando lo scampato pericolo quando all’improvviso tra la folla vede una donna vestita di nero, personificazione della morte. Credendo che sia lì per lui, scappa in un paese lontano (Samarcanda) ma, proprio in quel luogo, trova la morte ad attenderlo…



La casa (Era una casa molto carina)

Una canzone resa famosa da Sergio Endrigo che era contenuta nell’album “La vita, amico, è l’arte dell’incontro” del 1969. Testo e musica originali sono di Vinicius de Moraes.



Ecco arrivare i Barbapapà

“Ecco arrivare i Barbapapà” è stata scritta nel 1974 da Roberto Vecchioni. Cantata dallo stesso cantautore milanese insieme alle Mele Verdi, era la sigla iniziale del celeberrimo cartone animato “Barbapapà”



La bella tartaruga

“La bella tartaruga” è una splendida canzone del cantautore genovese Bruno Lauzi scritta negli anni ’70. Cantandola i bimbi imparano che chi va piano… va lontano.



Ci vuole un fiore

“Ci vuole un fiore” è una splendida canzone su un testo di Gianni Rodari cantata dall’indimenticabile Sergio Endrigo. E’ stata la colonna sonora di molti bambini cresciuti negli anni ’70. Il significato che esprime è che tutte le cose sono collegate tra loro e il fiore, simbolo dell’amore e della pace, è necessario affinché tutto esista in questo mondo.



Alla fiera dell’est

Una famosissima canzone di Angelo Branduardi del 1976, adattamento di un canto pasquale ebraico. Insegna ai bambini che occorre “risalire di causa in causa, fino ad arrivare alla causa prima non causata…” come diceva Sant’Agostino da Ippona.